“Leggere: Forte!”: Martedì 30 giugno Regione Toscana presenta i primi risultati

Sono pronti i primi risultati di “Leggere: Forte! Ad alta voce fa crescere l’intelligenza” e la Regione li presenta domani, martedì 30 giugno, nel corso di un webinar a partire dalle ore 14.30

Sarà possibile seguire il convegno accedendo al link: https://youtu.be/xVE8aRGFUM
PROGRAMMA DEL CONVEGNO
  • Lettura d’apertura: La montagna di libri più alta del mondo, di Rocio Bonilla
  • Leggere: Forte! Ad alta voce fa crescere l’intelligenza – Le azioni ed i numeri del progetto regionale Il racconto delle coordinatrici e dei coordinatori delle zone educative toscane
  • Leggere: Forte! Ad alta voce fa crescere l’intelligenza – I risultati quantitativi della misurazione degli effetti dell’ascolto della lettura ad alta voce su bambini e ragazzi
  • La voce dei genitori e degli studenti, piccoli e grandi beneficiari
  • Leggere: Forte! Ad alta voce fa crescere l’intelligenza – I risultati qualitativi della misurazione degli effetti dell’ascolto della lettura ad alta voce su bambini e ragazzi
  • L’apporto del volontariato al progetto – LaAV Letture ad alta Voce.
  • Evoluzioni e adattamenti del progetto: Leggere:Forte! non si ferma – Leggere:Forte! Estate… per continuare a leggere e ad ascoltare storie
  • Un segnalibro per ripartire – Leggere: forte! per il futuro
  • Saluti e prospettive dai partner del progetto
  • Lettura: Il futuro, di Gianni Rodari
“Leggere: Forte!” è il progetto della Regione Toscana che ha lo scopo di favorire il successo dei percorsi scolastici e di vita dei bambini e dei ragazzi tramiti gli effetti prodotti dall’ascolto della lettura ad alta voce che si vuole introdurre come pratica stabile in tutte le scuole toscane di ogni ordine e grado a partire dai nidi
Per iscriversi all’evento è necessario compilare il form alla pagina: bit.ly/ConvegnoLeggereForte. La partecipazione è libera ed aperta a tutti.
“Leggere: Forte!” è un progetto della Regione Toscana con il coordinamento scientifico dell’Università degli studi di Perugia e in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, Indire e Cepell.

comunicato stampa – Toscana Notizie